sabato 8 luglio 2017

Turchia, marcia per la giustizia primo passo per il cambiamento


“Questa marcia pacifica è un primo passo per il cambiamento della storia della Turchia”. Lo ha detto Pia Locatelli, capogruppo del PSI e presidente del Comitato Diritti Umani della Camera, che ha partecipato oggi alla tappa della Marcia per la Giustizia che ha portato centinaia di migliaia di persone da Ankara a Istanbul. Domani è previsto l’arrivo alla prigione di Malpete dove è detenuto uno dei deputati del Chp, Enis Berberoglu, condannato a metà giugno a 25 anni di prigione per spionaggio.

“La Turchia è la porta dell’Europa, un Paese che ci è sempre stato vicino,  ed è fondamentale che in questo momento i cittadini e le cittadine turche non vengano lasciati soli nelle loro battaglie per la democrazia e per i diritti che vengono quotidianamente calpestati.  E’ importante che la politica italiana e europea e la stampa internazionale partecipino, documentino e denuncino quanto sta avvenendo”.

Leggi l’intervista su Avanti! online