Loading...
sabato 21 ottobre 2017

Turchia, raffica di arresti. Preoccupazione per il fermo di Kavala

“E’ con estrema preoccupazione che guardiamo alla nuova ondata di arresti in corso in queste ultime ore in Turchia”. Lo fferma Pia Locatelli, capogruppo Psi alla Camera e presidente del Comitato Diritti umani.  “Il fermo dei 110 dirigenti e lavoratori del gruppo Kaynak, si aggiunge a quell...

mercoledì 18 ottobre 2017

Salute e diritti umani alla 137esima Assemblea dell’IPU

Si è svolta a san Pietroburgo la 137 esima Assemblea Plenaria dell'Inter-parlamentary Union (IPU). Presente ai lavori Pia Locatelli, capogruppo del Psi alla Camera dei Deputati,  come membro della delegazione del Parlamento Italiano e del comitato direttivo "12+",  che nel corso della riunione h...

giovedì 12 ottobre 2017

Legge elettorale, sì dei socialisti. Passi avanti sulla parità di ge...

"Un aspetto che mi preme sottolineare è il passo avanti che è stato fatto sulla parità di genere rispetto alle leggi precedenti". Lo ha detto Pia Locatelli commentando il testo della legge elettorale approvata alla Camera con il sì dei socialisti. "Il testo accoglie le richieste che da anni avan...

giovedì 12 ottobre 2017

Cambogia, violati i diritti delle opposizioni

Le continue violazioni dei diritti dei diritti umani in Cambogia, di cui sarebbe responsabile il Governo del Premier Hun Sen nel contesto di aspri scontri politici connessi alla campagna elettorale per le elezioni del 2018, sono stati al centro dell’audizione dei rappresentanti del partito di oppo...

martedì 10 ottobre 2017

Alziamo la voce per difendere i diritti delle bambine e delle ragazze

"Domani, 11 ottobre, celebriamo la Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze, una giornata per i loro diritti e per dire no alla violenza di cui sono vittime. Il nostro messaggio non può che essere tolleranza zero per le mutilazioni genitali e per i matrimoni delle bambine: due odiose forme d...

martedì 10 ottobre 2017

Ricorso alla Camera contro i badge al femminile

"Il  linguaggio di genere è soprattutto una questione culturale. Non ci siamo abituati, alcune parole avvocata, sindaca, ministra, ingegnera risultano cacofoniche, per alcuni anche irritanti. La resistenza ad accettare e a utilizzare una declinazione di genere nelle professioni è soprattutto masc...

TWITTER

FACEBOOK