Loading...
venerdì 23 giugno 2017

Tortura, la legge va cambiata così è inapplicabile

“Io avrei difficoltà a votare la legge sulla tortura così come è uscita dal Senato. Il testo va migliorato, abbiamo aspettato quasi trent’anni per fare una legge, ma se una legge non è fatta bene diviene inapplicabile. In questo modo facciamo solo finta di adempiere a un impegno”. Lo ha de...

mercoledì 21 giugno 2017

Brexit, terrorismo e migrazioni al centro del vertice europeo

"La Commissione europea ha lanciato, finalmente, le procedure di infrazione nei confronti di tre Paesi che rifiutano di farsi carico della loro quota di ricollocazione dei migranti. Chiediamo al presidente del Consiglio di essere severo a questo proposito con chi si sottrae al proprio dovere, cos...

mercoledì 21 giugno 2017

Banche, sì dei socialisti alla Commissione d’inchiesta

 "Noi socialisti sosteniamo la scelta di una Commissione d'inchiesta sulle banche: è assolutamente necessario fare luce sui casi di cattiva gestione del risparmio, sulla mancanza di morigeratezza gestionale, sugli errori del passato, per indicare e per correggere; perché è assolutamente intoller...

martedì 20 giugno 2017

Giornata mondiale del Rifugiato, non è una mera celebrazione

"La Giornata internazionale del Rifugiato, che non è una mera celebrazione, non lo è mai stata, e meno che mai negli ultimi anni. Ci sono oltre 65 milioni di persone di cui si fa carico l'Alto Commissariato per i rifugiati delle Nazioni Unite. Erano circa un terzo, cioè 22 milioni, meno di vent'a...

mercoledì 14 giugno 2017

Processo penale, riforma necessaria ma restano ombre

"Cogliamo volentieri l’intento generale di dare maggiore efficienza al processo penale senza sacrificare le garanzie difensive. Ne registriamo l’intento deflattivo, ad esempio, con l’estinzione del reato per condotte riparatorie, la nuova disciplina in tema di impugnazione, il recupero dell...

martedì 13 giugno 2017

Lina Merlin, 130 anni e non li dimostra! Convegno sulla senatrice soci...

Quattro anni di confino in Sardegna tra Nuoro, Dorgali, Orune, dove usò il suo tempo per insegnare a leggere e scrivere a donne, bambini e pastori. Il Governo fascista, invece di ringraziarla, le tolse l'indennità di confino "perché lavora come insegnante". Minacce di morte, cinque volte in car...

TWITTER

FACEBOOK